fbpx

Sposarsi al tempo del Coronavirus è impossibile, ormai lo sappiamo. Ma cosa succederà dopo? Come comportarsi se il vostro matrimonio è programmato quest’anno? Ecco alcuni dei nostri consigli.

Non fatevi prendere dal panico

Lo sappiamo, è difficile. In questo periodo si alterneranno momenti di sconforto a momenti di rabbia, paura e di felice incoscienza (del tipo “Ma sì! Ci sposiamo comunque!”), ma quello che è fondamentale ricordare è che questo tipo di situazioni hanno bisogno di calma e lucidità per essere gestite al meglio. Analizzate la situazione e cercate di capire cos’è meglio fare: se proprio vi sentite sopraffatti, non è troppo tardi per valutare di richiedere l’aiuto di un wedding planner per gestire questa fase di riorganizzazione. Con un professionista, riprendere le fila dell’intero evento, gestire il team di fornitori e tenere sotto controllo tutto sarà sicuramente più semplice e meno stressante.

woman praying - sposarsi coronavirus

Trovate una nuova data

Se il vostro matrimonio è programmato tra aprile e giugno il nostro consiglio è quello di trovare immediatamente una nuova data, possibilmente tra settembre e dicembre 2020 per non incorrere in penali o aumenti di listino.

Pensate anche ai fornitori

Una nota a margine che ci sentiamo di fare è di ricordarvi che anche per i vostri fornitori la situazione non è per nulla facile: la stagione dei matrimoni 2020 si è letteralmente sgretolata e, come voi, molte altre coppie potrebbero dover trovare una nuova data.

Tutti i professionisti stanno facendo del loro meglio per fare in modo di assicurare disponibilità e umanità (specialmente i nostri!), cercando di venire incontro a tutte le necessità e le richieste degli sposi. Ricambiate la gentilezza e date più di un’opzione di data (non ci stancheremo mai di ripeterlo: scegliete, se possibile, anche un giorno infrasettimanale), prendete in considerazione un matrimonio autunnale o, perché no, invernale (tipo quello di Jessica e Andrea!). Spose, non vi preoccupate: con i giusti accessori, il vostro abito andrà bene in qualunque stagione!

N.B. Ripiegate sul 2021 solo se proprio non è possibile fare altrimenti, ad esempio se avete programmato un matrimonio all’estero o se la maggior parte dei vostri invitati è in un’altra regione o viene da un altro Paese.

woman writing using pen - sposarsi al tempo del coronavirus

Riprendete in mano l’organizzazione

Abbiamo tutti due opzioni: vedere questo tempo extra come un dramma o come un’opportunità. Personalmente noi ci stiamo concentrando sulla seconda scelta, facendo del nostro meglio per usare queste settimane per aiutare le nostre coppie 2020, migliorare il nostro lavoro e migliorare le nostre abitudini. Se il vostro matrimonio è programmato per quest’anno, i giorni passati in casa possono essere un’ottima chance per ripensare a tutti i dettagli e riorganizzarvi, specialmente se avete dovuto posticipare le vostre nozze.

Gestite il team e i servizi

Se avete identificato una nuova data, per prima cosa risentite tutti i vostri fornitori, chiedete loro disponibilità, condizioni o penali relative al posticipo del matrimonio. Il consiglio che ci sentiamo di dare a chi decide di sposarsi al tempo del Coronavirus? Fatelo via email, in modo da avere una traccia scritta dei nuovi accordi: sarà utile a voi e a loro.

Preparate una comunicazione per gli invitati

Una volta confermati tutti i servizi e verificati tutti gli iter relativi a pubblicazioni, corsi e documentazione, comunicate ai vostri invitati la nuova data. Fatevi aiutare da chi ha gestito tutto il vostro coordinato grafico e realizzate un save the date digitale da inoltrare rapidamente, via WhatsApp o via email. Poi valutate assieme l’eventuale modifica dei materiali non ancora stampati e, se necessario, la ristampa di quelli pronti.

NB. Online tantissimi designer hanno proposto modelli di annunci di nuova data pronti da personalizzare e gratuiti, come ad esempio Papries, che propone degli Unsave the Date o Pop The Question.

Pensate ad un piano C per gli spazi

Un altro consiglio che ci sentiamo di dare ? Ripensate anche agli spazi: è probabile che la situazione non rientri propriamente alla normalità e che saremo chiamati a seguire alcune regole per la gestione di eventi con molte persone, come nel caso delle nozze. Provate ad immaginarvi (magari anche con i gestori o con il wedding planner stesso) la location, la chiesa o il ristorante gestiti in modo diverso: avete tutto il tempo di trovare delle soluzioni inaspettate e soddisfacenti e tali da non farvi trovare impreparati.

white petaled flowers on jar hang in chair - Sposarsi al tempo del coronavirus

Sposarsi al tempo del Coronavirus è complicato e noi lo sappiamo bene. Soprattutto in questo momento, siamo a disposizione per darvi consigli e aiutarvi a gestire i dubbi. Lo faremo gratuitamente, perché vogliamo fare, nel nostro piccolo, la nostra parte. Scriveteci un’email a info@lepetitoweddings.com e fisseremo una chiamata via Skype o telefono.

Andrà tutto bene, davvero 🙂

SHARE
COMMENTS

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

scroll up
it_ITItaliano
en_GBEnglish (UK) it_ITItaliano
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: