fbpx

Apparecchiare la tavola in generale, per noi, è sempre un gesto che sa di casa, di famiglia e di Amore…A Natale di più. E soprattutto quest’anno, crediamo che creare una bella tavola, apparecchiata con dolcezza e cura, anche se per pochissimi, sia un gesto da dedicarci per regalarci serenità e Bellezza.

E ne abbiamo davvero bisogno.

Per questo abbiamo pensato di darti 3 consigli per ispirarti a creare la tua tavola perfetta delle feste.

1. La scelta dei colori e dello stile della tavola

Per prima cosa, vanno scelti i colori giusti per la tua tavola. Il nostro consiglio, specialmente se apparecchierai nella stessa stanza che ospita l’albero di Natale, è quello di utilizzare delle sfumature coerenti.

Non c’è un colore perfetto per il Natale in assoluto, ma esiste sicuramente il colore perfetto per la tua casa e la tua personalità.

Se ti piace la tradizione, il rosso ed il bianco sono colori immancabili per una perfetta tavola natalizia.

tavola in rosso
via Hallstromhome.com

Bilancia i colori, utilizzando una tovagliato che ti permetterà di far risaltare i tocchi di rosso, senza però risultare pesante alla vista. Utilizza del verde profumato (eucalipto o pino) e impreziosisci utilizzando dettagli dorati: potrai utilizzare, se le hai, delle posate oro o personalizzare la tavola con candelabri o porta tealights: la luce delle candele scalderà subito l’atmosfera e otterrai un risultato caldo ed elegante.

Oppure, puoi aggiungere un pizzico pop e rendere la tua tavola moderna e un po’ più zuccherosa. Il nostro consiglio è quello di provare con le sfumature di rosa pastello.

Esagera un po’ se avrai dello spazio extra sul tavolo e mescola pezzi leggeri, giocosi e dal sapore vintage: il risultato ti sorprenderà.

Questo genere di mise en place è perfetta per una casa dai toni chiari, specialmente se hai decorato il tuo albero con toni pastello come rosa cipria, azzurro carta da zucchero o verde menta.

Se la tua casa e il tuo stile sono moderni e minimali puoi osare con l’intramontabile connubio bianco e nero che, però, a Natale risulta sicuramente meno scontato.

tavola in bianco e nero
via http://hunker.com

Linee pulitissime, pochi pezzi selezionati e di grande semplicità, bilanceranno la scelta di colori più coraggiosa: il risultato è di grande impatto e ricorda in qualche modo il gusto d’Estremo Oriente.

tavola di natale bianco e nero
via http://hunker.com

Per continuare questa linea, puoi giocare con delle decorazioni origami, proprio come in questa ispirazione.

2. La scelta del centrotavola

Un buon centrotavola deve rispettare due caratteristiche fondamentali: essere coerente con la mise en place ed essere proporzionato alla tavola che lo ospita.

Sia che tu decida di farlo realizzare ad un professionista, o che liberi la creatività e lo realizzi in autonomia, il nostro consiglio è quello di renderti conto in anticipo di quanto ingombro occuperanno piatti, bicchieri e posate.

Se hai deciso di utilizzare una base (una scatola in legno, un vassoio, una coppa o una ghirlanda) fai una prova sul tavolo e considera 5 centimetri extra per lato, in modo da non tralasciare la necessità di spazio che potrebbero occupare rametti, foglie o nastri.

tavola di natale le petit o
mise en place by Le Petit O, centrotavola di Plantina e foto Sugarfix Udine

Se la tua tavola non si sviluppa eccessivamente in larghezza, ti consigliamo di utilizzare 2 soluzioni diverse:

  1. IL RUNNER VEGETALE

2. VASETTI E PICCOLE COMPOSIZIONI

composizioni di natale

Attenzione a non esagerare con l’altezza, potrebbe intalciare la conversazione con chi siede dall’altro lato del tavolo.

Via libera invece a micro-led, candele e lumini: a Natale non sono mai troppi…!

3. L’apparecchiatura e il segnaposto

A nostro parere, il bon ton è una forma di cura verso l’ospite, per questo ci piace apparecchiare secondo le regole. Ecco un piccolo schema che può aiutarti a posizionare correttamente posate, stoviglie e bicchieri.

apparecchiatura bon ton

E’ vero però che, talvolta, ci si può permettere un pochino di creatività.

Ad esempio, puoi legare il tovagliolo e appoggiarlo sul piatto, anche se il galateo prevede che sia appoggiato a sinistra.

E come segnaposto? Ecco 3 idee che ci sono particolarmente piaciute e che sono di facilissima realizzazione.

  1. LE PIGNE
segnaposto pigna

Ti basterà trovare delle piccole pigne e decorarle con delle piccole tag in carta e del nastro (magari in un colore abbinato a quello della tavola) o spago. Et voilà!

2. LE MINI GHIRLANDE DI ROSMARINO

Per questo progetto ti basterà prendere dei rametti freschi di rosmarino, che siano sufficientemente lunghi e flessibili da creare un piccolo cerchio, che chiuderai poi con nastro o spago e su cui appoggerai il segnaposto.

3. I RAMETTI

segnaposto rami
via pinterest.com

Per questo progetto ti serviranno alcuni rametti che taglierai a coppie uguali ed incollerai con la colla a caldo. Potrai poi decorare la basetta in legno con il nome dell’ospite e pino o bacche.

SHARE
COMMENTS

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

scroll up
it_ITItaliano
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: